domenica 21 maggio 2017

ESORCISMI MAI FATTI AI VEGGENTI DI MEDUGORJE


L'UNICO ESAME MAI FATTO L'ESORCISMO



In questo articolo si riporta i test eseguiti suoi veggenti di Medugorje che attestarono la loro autenticità dal punto di vista umano, ma come sappiamo i Francescani negarono alla Santa Sede, di eseguire l'esorcismo, l'unico e vero strumento in mano alla chiesa per attestare l'autenticità di chiunque dal delinquente al veggente o al santo, sia per quanto riguarda l'umana natura che quanto riguardo la parte spirituale. 


L'unico vero test, che i veggenti di Medugorje non hanno mai fatto ne all'inizio della loro attività di veggenti, ne in qualsiasi altro momento è l'esorcismo, dovrebbe essere fatto da fidati e seri esorcisti di provata fede e santità, dovremo chiedere ora, questo test, perchè è l'unico in grado di sciogliere qualsiasi dubbio.  Vedo che si evita tassativamente di farlo; qualsiasi esame psico-fisico per attestare una qualche veridicità passa sempre in secondo piano, quando il test dell'esorcismo manca, è proprio questo che taglia la testa al toro. Superato questo nessuno può più obbiettare, neppure il pontefice. 

Quindi io chiedo veramente con coscienza di causa che questi veggenti, come qualsiasi altro vengano oggi sottoposti ad un trattamento di esorcismi, ma non uno solo, ad una serie di esorcismi sia per verificare che quanto da questi, fatto in questi anni sia la verità, che quanto da essi scritto e visto è la verità, facendo in questo modo, si ottiene un risultato certissimo. Lo potremo chiamare a doppio cieco, in pratica, si  esegue una serie di esorcismi sugli stessi, non uno solo, lo sa bene un esorcista ben preparato il perchè, non basta uno solo, e anche un esorcismo di verifica usando un posseduto conclamato riconosciuto tale dalla chiesa, quindi una persona con vera possessione, per conoscere quanto di quello da loro hanno detto, scritto, o visto è verità, solo così si può conoscere se le loro parole anche in esorcismo erano vere, e se quanto da loro fatto, detto o scritto fossero tutte parole dell'apparizione o loro, oppure se i loro intenti  di accumulare denari sono stati fatti come da loro denunciato per scopi di pietà e misericordia verso i più poveri e deboli. Non serve a nulla chiedere un altro esame psico-fisico, ma un esame esorcistico si! Cosi si taglia definitivamente la testa a tutta la vicenda, questo si deve fare. E questo andrebbe fatto a tutti i presunti veggenti. 

Finché questo test, non si farà, questa vicenda rimarrà sempre, avvolta nel mistero e nell'incertezza e nessuno, neppure la Santa Sede potrà mai obbiettivamente e giustamente determinare la fine della questione e neppure la sua validità o autenticità. 

Ma temo che non volendo svelare la verità, si eviterà come la peste questo esame dell'esorcismo.