mercoledì 6 luglio 2016

Veggenti furbi e disonesti!


Veggenti furbi e disonesti!


E già da moltissimo tempo che si assiste attorno ai veggenti di tutto il mondo, un fenomeno assai strano, a tutti quelli conosciuti e pubblici, il popolo accredita a loro eventi mai avvenuti a questi, come possono essere apparizioni, parole dette e scritte, documenti, video e foto.  È oramai da molto tempo che il testo sottostante circola in rete come se fosse un testo autentico proveniente dai veggenti di Medjugorje quando si sa benissimo che non appartiene affatto a questi veggenti.

""Ivan uno dei veggenti di Medjugorje ci comunica questo msg urgente di Nostra Signora!!!!!!!!La guerra nel medio oriente sta x convertirsi in qualcosa di molto serio! E si estenderà x tutto il mondo!!!! X fermarlo, tutto il mondo deve pregare ogni minuto !!!!!E subito! I sacerdoti devono aprire le porte delle loro chiese e invitare le persone a pregare il Rosario! E pregare intensamente! Pregate! Pregate! Pregate!!!!!! Ogni giorno alle sei e mezza ovunque vi troviate nel mondo ! Lasciate tutto e pregate tre Ave Maria!!! Inviate questo sms x tutto il mondo !!!!! ma soprattutto mettetelo in pratica!!!! 
ricevo e ritrasmetto""

Ma l'ho riproposto solo per un ragione ben precisa.
Sorgono spontanee alcune considerazioni e domande, perché i veggenti non specificano quali siano i loro documenti, scritti, messaggi, video, foto, e quant'altro, invece di permettere che la gente ignorante creda come oro colato che tutto quello che si dice su di essi sia vero?
 Semplice!

I veggenti tutti quelli conosciuti e pubblici, oggi giorno si fregiano di parole e scritti, etc di altri, perché oggi lo sport più di moda è quello di accreditarsi le parole, gli scritti, i video, le foto  di altri veggenti e santi, come se fossero loro, e quelli di Medjugorje non fanno nulla per denunciare questo modo di comportarsi sbagliato della gente, anzi, se ne guardano bene dal testimoniare che tutto quello che circola in rete su qualsiasi cosa non gli appartiene, basti guardare la trasmissione La Strada dei Miracoli, che hanno accreditato dei video e delle foto che non appartengono a Medjugorje o ad altri veggenti, i sedicenti veggenti, se ne guardano bene dal andar dire che tali manifestazioni non sono loro, gli fa comodo sfruttare quello che non è loro, come loro, questo indica disonesta, nelle persone, non tanto in chi li pubblica come loro, ma proprio nei veggenti, che non dichiarando con onesta e puntiglio che tali documenti, testi, scritti, foto, video ed eventi, non sono loro, si macchiano di questo peccato, che non è un peccato da poco, come si potrebbe pensare, ma è grave proprio perché a commetterlo sono dei veggenti, che siano di Medjugorje o di  Anguera, o di altri luoghi non ha alcuna importanza.

Per un veggente è un peccato molto grave. Se fossi nelle loro condizioni avrei già rimproverato la gente anche con tono aspro, pur di confermare che tali documenti, video, foto, etc., non mi appartengono, questo è quello che il Signore si aspetta da un onesto veggente, invece oggi giorno, si assiste a tutto il contrario. I veggenti anche quelli considerati veri, anche dalla chiesa, si appropriano di cose che non gli appartengono, sia in forma diretta che in indiretta e questo è segno di grande disonesta, oltre che di scaltrezza e astuzia.

I cosi detti veggenti di oggi, si fregiano di parole, scritti, documenti, video, foto, miracoli, apparizioni che mai essi sono stati gli artefici, questo modo di comportarsi è pura disonesta. 

Non ci sono scuse per qualsiasi veggente che non specifichi con chiarezza cosa gli appartenga e cosa non gli appartenga.  Oggi giorno, tutti sanno cosa è loro da cosa non è, non esiste che un presento veggente non sappia, non esiste, oggi con l’enorme divulgazione della rete, e della Tv, tutti sanno cosa si pubblica in rete e cosa la gente accredita a tali veggenti, essi per essere veri veggenti in prima persona devono dire questo non è mio, quello non è mio etc, etc, ma se ciò non avviene significa che il veggente si aggrappa anche alla mala fede di certa parte della popolazione che pur di vederli salire agli onori degli altari, fanno per loro carte fase, ma ecco che il loro intervento deve essere assolutamente tassativo, perentorio, sia per richiamare codesti personaggi, che il popolo che credulone crede che tali eventi gli appartengono. Se ciò non avviene significa che il veggente si sta avvantaggiando usando furbizia e disonesta pur di arrivare al suo scopo e diventa complice di quel popolo che ha usato una parola ingannevole, per ingannare gli altri. 

Eppure essi lasciano fare, lasciano che la gente creda al tamtam che si sparge per la rete, senza per altro muovere un dito, per far chiarezza, questa posizione che codesti presunti veggenti assumono è realmente un peccato grave di inganno e disonestà.
 Si, disonestà perché essi stessi sapendo e conoscendo bene la propria realtà sanno bene cosa gli appartiene e cosa non gli appartiene, quando una persona lascia che altri credano che tali manifestazioni siano avvenute a codesti, ecco che si compie un atto sia di disonestà che d’inganno, e quando esistono tali condizioni nessuna entità di Dio si manifesta, in loro.

Si, perché Dio è rigoroso come una lama affilata, nulla gli sfugge, non accetta mezze misure, o sei bianco o sei nero, i tiepidi, i grigi, e chi sta nella via mediana, cioè i disonesti li vomita. Per cui non esiste un veggente che possa dire quel video mi appartiene o possa far credere che alla gente che tale evento gli appartiene, tacendo, se ciò avviene li non c’è Dio, ma la volontà umana, corrotta da un volontà di sentirsi sulla vetta più di degli altri, cioè porsi sul pulpito.

Le parole di Gesù sui falsi maestri e falsi profeti sono assolutamente attuali, oggi più che nel passato, mentre tutti le vogliono dimenticare, bisogna aver coraggio di dire i propri pensieri e decretare sempre la verità, anche quando questa può risultare controproducente o scomoda, chi invece lascia fare indica che gli fa comodo che tanta gente li elevi più di altri; spesso questo atteggiamento serve per aumentare di notorietà oltre che per indiretto, beneficio economico.

Quindi si lascia fare, si fa credere che la bugia gli appartenga pur di accreditarsi meriti che non si hanno, stiano ben attenti coloro che si apprestano a far ciò, perché costoro che non hanno la lama affilata nelle loro bocche non sono di Dio , un domani pagheranno molto amaramente queste loro disonestà e potrebbero anche perdere il regno dei cieli, per non essere stati rigorosi e costanti nella verità. Anche perché questo loro modo di comportarsi loro lo spargono nel mondo, ed esso diviene esempio silenzioso tra molti, un esempio di disonestà.


In questo sito si afferma che i veggenti per esempio di Medjugorje sono assolutamente sani di mente, lo spero per loro che sia così, ma è un male perché se lo sono realmente sani di mente, allora sono dei disonesti, perché in 35 anni del loro operare, si son ben guardati di affermare cosa gli appartenesse da cosa non gli appartenesse, anzi hanno lasciato che la gente credesse a cose non vere, a cose che talune persone accreditano a loro, come eventi, manifestazioni, video, foto, e documenti non loro, fatti passare come loro, quando si sa essere non vero, ma codesti veggenti tacciono, non dicono non sono nostri, non lo dicono pubblicamente sulla pubblica piazza, sorvolano fanno gli gnorri cioè orecchie da mercante, non affermano che tali video, foto, immagini, documenti, e parole non sono loro, se ne guardano bene dal denunciare e dal dire la verità. E tutto  questo per un puro guadagno e per non perdere la faccia e la fama, perché più si arriva in alto e più si vuole conservare quella posizione più a lungo possibile.

Proviamo a pensare se un veggente onesto facesse una cosa del genere, richiamando il popolo a non produrre dei falsi documenti, video, e foto per loro, una parte di questi si allontanerebbero, un alta parte si sentirebbe rimproverata, e non porterebbe più un guadagno economico e anche la fama e notorietà potrebbero essere messe in crisi, da pensieri non positivi.

Molti diranno che è una cosa da poco, no signori, no, è una cosa importante, specie per un uomo di Dio o che si dice tale, se non c’è zelo e rigore nella fede non si va da nessuna parte.


 Quando c’è la disonesta e la furbizia non c’è Dio, ma mammona.